Pubblicato il nuovo volume di Lorenzo Parodi

E’ stato pubblicato recentemente il nuovo volume che raccoglie il terzo volume degli scritti di Lorenzo Parodi sullo sviluppo del capitalismo in Italia. Una buona notizia per il lettore è che in questo volume, a differenza dei due precedenti, sono stati inclusi alcuni scritti inediti.

Non crediamo di esagerare se diciamo che Parodi è stato uno dei migliori quadri operai rivoluzionari del secondo dopoguerra. Formatosi durante il conflitto imperialista alla scuola dell’anarchismo classista, dopo essere entrato in contatto con Cervetto, operò sul suo posto di lavoro e nell’attività sindacale per sviluppare il radicamento del marxismo tra i lavoratori. Di questa prima fase ci ha lasciato testimonianza nelle belle corrispondenze di “Cronache Operaie” la cui prima edizione uscì nel 1974 per le Edizioni Lotta Comunista. E’ stato poi il principale dirigente, assieme ad Arrigo Cervetto nello svilupo di Lotta Comunista in Italia a partire dal 1965. A partire dagli anni ’80 ha concentrato il suo lavoro teorico sullo sviluppo del capitalismo in Italia pubblicati regolarmente sulla stampa di partito. Di seguito riproduciamo la scheda di presentazione di questa nuova raccolta di scritti.

Anche il terzo volume degli studi sulla storia del capitalismo italiano spazia dalla riflessione di lungo periodo ai nodi più recenti di una trama sempre vagliata sullo sfondo del mercato mondiale. Dalla dialettica di decadenza e sviluppo che già nel ’600 contrassegna, nella penisola, il nuovo modo di produzione, a quella tra innovazione e ritardo tecnologico che, anche nei tempi più recenti, palesa i vincoli esterni dello sviluppo italiano.
Largo spazio ha l’indagine su un fronte come quello finanziario e bancario, oggi al centro del dibattito su una crisi globale che ha squassato il mondo. Innumerevoli sono i riferimenti a temi di stretta attualità. Vale per il modo in cui il fascismo affrontò la crisi del 1929, oggi costantemente evocata a pietra di paragone, come per il ruolo che in quelle circostanze ebbero a giocare la Banca centrale, la politica monetaria e il sistema del credito. Persino una questione settentrionale, argomento di un dibattito sempre rinnovato ma spesso povero di consistenza, trova qui riferimenti che ne indicano le radici nelle guerre economiche degli anni ’70 del secolo scorso.
2010; 442 pagine; rilegato; appendice bibliografica; indice dei nomi e cenni biografici dei nomi citati; glossario delle sigle

ISBN 978-88-86176-89-7
€ 20,00
Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in novità editoriali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...