Pubblichiamo il volantino diffuso dal gruppo di Roma durante la manifestazione per il Vietnam del 27 luglio

Pubblichiamo il volantino diffuso dal gruppo di Roma durante la manifestazione per il Vietnam del 27 luglio

I gruppi leninisti della sinistra comunista solidarizzano con gli operai e i contadini del Vietnam in lotta contro l’imperialismo e contro ogni pacifismo piccolo-borghese.
Compagni operai, lavoratori, lavoratrici, studenti!
In questi ultimi tempi l’imperialismo americano ha intensificato con mezzi massicci di sterminio la sua «escalation» causando migliaia e migliaia di eccidi di Vietnamiti nelle campagne e nel grandi centri urbani.
A questo punto la lotta di solidarietà con il popolo del Vietnam che si batte per la sua autodeterminazione, deve essere portata avanti – in modo che possa avere successo – dal proletariato italiano ed internazionale in maniera conseguentemente rivoluzionaria, e non coi metodi del pacifismo piccolo borghese, ossia la lotta deve essere condotta contro il nemico di classe di casa nostra che è parte integrante dell’imperialismo internazionale.

Compagni operai, lavoratori, lavoratrici, studenti!
La situazione del Vietnam non va vista in maniera isolata ma deve essere strettamente collegata alla situazione di schiavitù del lavoro salariato in regine internazionale capitalistico, alla fame capitalistica in India, alle repressioni dei popoli che lottano contro la discriminazione razziale, economico-sociale nel Nord America e nel mondo, alla lotta contro il neo-colonialismo nei paesi dell’ASIA, dell’AFRICA, dell’AMERICA LATINA.
La sporca guerra nel Vietnam, la cosiddetta coesistenza pacifica, le controrivoluzioni nei paesi di recente indipendenza nazionale, (vedi ad esempio l’Indonesia ecc.) dimostra che la condizione del proletariato d’Occidente, e degli operai e contadini d’Oriente, pone con urgenza la costituzione della Internazionale Comunista, che mobiliti ed orienti le forze rivoluzionarie mondiali nella lotta contro l’opportunismo, per abbattere il capitalismo e l’imperialismo che originano le aggressioni di rapina e di sfruttamento, che generano le guerre.
E’ necessario che la lotta dei popoli del Terzo Mondo sia legata strettamente al ruolo della lotta di classe che conduce il proletariato nelle metropoli dell’imperialismo, attenendosi scrupolosamente ai seguenti tre punti:
1)Combattere il pacifismo opportunista dei dirigenti che risiedono nelle organizzazioni operaie;
2)Lottare per la Costituzione del partito rivoluzionario leninista;
3)Abbattere nelle metropoli dell’imperialismo i rapporti di produzione capitalistici, in Italia, Germania, Stati Uniti, Inghilterra, ecc.
Oggi il primo compito degli operai coscienti dei militanti rivoluzionari conseguenti, e l’obiettivo dl qualunque lotta, deve essere la formazione e ricostruzione del partito di classe!
Viva gli operai e i contadini del Vietnam!
Viva il proletariato rivoluzionario internazionale!
Viva il partito leninista rivoluzionario!
Viva la rivoluzione proletaria mondiale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...